La svolta texana di Thomas Salva e Olivier Lambert

Sulle orme di Bonnie & Clyde

La svolta texana

di Thomas Salva e Olivier Lambert

In Texas, balzato agli onori della cronaca per un regime penitenziario estremamente duro che si avvale dei lavori forzati per i detenuti, il vento sta cambiando. Complice la difficile situazione finanziaria, lo stato ha deciso di lasciarsi alle spalle la via della repressione e di puntare sui programmi di reinserimento. A fronte del fallimento delle politiche repressive che hanno riempito le prigioni facendo schizzare alle stelle le spese del sistema carcerario, la svolta è quasi d’obbligo. Sovraffollamento carcerario, tasso elevato di recidive, aumento della delinquenza giovanile e della criminalità: la nuova soluzione mira a programmi di recupero all’interno delle strutture penitenziarie in modo da offrire una seconda chance a chi è finito dietro le sbarre. La strada del reinserimento socio-lavorativo durante e dopo il carcere già battuta in Europa, per il Texas costituisce un ‘assoluta novità. I registi di “Sulle orme di Bonnie & Clyde – La svolta texana” hanno seguito alcune di queste storie di recupero -già riuscito o avviato- e i risultati sembrano dare ragione alla svolta intrapresa.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>