Hasta Siempre

Onore a Edoardo Galeano!

eduardo-galeano-libros1
Scomparso di recente, ennesima perdita per il mondo dei giusti, Edoardo Galeano. Suo Le Vene Aperte dell’America Latina, Memorie del Fuoco e mille altri testi coraggiosi, curiosi, colti e fantasiosi:

“Io non sono uno storico, sono uno scrittore che vorrebbe contribuire al riscatto della memoria sequestrata di tutta l’America, ma soprattutto dell’America Latina, terra disprezzata e adorata: vorrei conversare con lei, condividerne i segreti, chiederle da quali diversi fanghi nacqua, da quali atti d’amore e da quali violenze discende.” Il riscatto dell’America Latina di questo nuovo secolo é anche merito suo!

Che il riposo gli sia leggero come per tutti i giusti

EduardoGaleano

Fu qui, piú di quattro secoli fa.
Sdraiato sulla stuoia, supino, il sacerdote-giaguaro dello Yucatán ascoltó il messaggio degli dei. A cavalcioni sulla casa, essi parlarono attrevsero il tetto, in una lingua che nessun altro capiva.
Chilam Balam, colui chea bocca degli dei, ricordó ció che ancora non era avvenuto e annunzió ció che sará:
– Si alzeranno il bastone e la pietra per la battaglia…I cani morderanno i padroni…Quelli che presero il trono a prestito dovranno rigettare ció che ingoiarono. Molto dolce, molto saporito fu ció che ingoiarono ma lo vomiteranno. Gli usurpatori se ne andranno ai confini dell’acqua…Non ci saranno piú divoratori di uomini…Quando finirá la cupidigia si scioglerá il volto, si scioglieranno le mani, si scioglieranno i piedi del mondo.

(Memorie del Fuoco, Volume 1, frammento 25, Volume 2, frammento 23, tratti da El Libro de los Libros de Chilam Balam, traduzione di Barrera Velasquez e Silvia Rendón, Sansoni, 1989)

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>