Good Bye Lepanto!

Una combriccola di strateghi da tre soldi disfa il continente europeo e salda un’alleanza nefasta con la Turchia islamista a scapito della Russia. Ottimo! Non solo ci si muove verso la III guerra mondiale, ma ora si capisce che se per caso guerra ci sará, vedrá da un lato EU, NATO , USA e Monarchie del Golfo a difendere il loro diritto di balcanizzare il Medio Oriente, supportare il fondamentalismo islamico e possibilmente fare entrare di forza la Turchia guidata dal piccolo satrapo islamista, nell’Unione Europea. Dopodiché Parigi si ripeterá all’infinito ad ogni tentennamento degli stati NATO. Agli jiadisti non mancano certi soldi, aiuti militari, coperture e connivenze.

lepaqnto
I cittadini occidentali lasceranno accadere tutto questo? Forse sì, visto che i segnali di rivolta contro questa follia sono inesistenti. Si prega per Parigi, non si é pregato per Odessa, si é lasciato nascere uno stato neonazista ai confini dell’EU, l’Ucraina, che ora vende armi all’ISIS, e che fa da volano per tutti i gruppi neonazi del continente.
Si é dato l’assalto alla Siria, Francia testa di lancia Europea, facilitando i viaggi degli aspiranti jiadisti da ogni angolo d’Europa; il tutto costato 250,000 morti. Si é giustificata l’ondata di profughi, pianificata a tavolino da USA e Turchia, con un buonismo da operetta. Poi é arrivato il terrore, i morti innocenti nel cuore dell’Europa. Si é immediatamente giustificato il tutto come l’11-9 parigino, pur sapendo che l’11-9 é stata la provocazione del secolo, che ha dato il via a una sequela di guerre e distruzione in vari continenti, facendo almeno 4 milioni di morti. Se la guerra comincia per davvero ci sará poco da dire, poco tempo per discutere, per ravvedersi. Amen.

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>