Euro-Colpo di Stato in Portogallo-

Per la prima volta dalla creazione dell’Unione Monetaria Europea uno Stato membro ha esplicitamente vietato ai partiti vincenti di formare un governo, accampando motivi d’interesse nazionale.*
In Portogallo, dove, in nome dei mercati e delle istituzioni europee, il volere dell’elettorato è stato ignorato contro ogni norma democratica il Presidente Anibal Cavaco Silva ha deciso di non dare il mandato per formare il governo a una coalizione di sinistra comprendente i comunisti, nonostante questa abbia ottenuto la maggioranza assoluta.

epa04989908 Portuguese president Anibal Cavaco Silva addresses the nation, when he is expected to name caretaker prime minister Pedro Passos Coelho to form a new government, at Belem Palace, in Lisbon, Portugal, 22 October 2015. Passos Coelho's center-right coalition won the most votes in an Oct. 4 general election but fell short of a majority in parliament. The opposition Socialists have pushed for an alternative government together with two far left parties. But, the president is likely to follow Portuguese political tradition and name the candidate whose party won the most votes to form a government.  EPA/MANUEL DE ALMEIDA

Queste le sue motivazioni: “In 40 anni di democrazia nessun governo del Portogallo é mai dipeso dall’appoggio delle forze anti-europeiste, ossia quelle forze che hanno fatto campagna per abrogare il Trattato di Lisbona, il Patto budgetario, il Patto di crescita e di stabilitá cosí come lo smantellamento dell’Unione monetaria e l’uscita dall’euro senza parlare dell’uscita dalla Nato (…)É il momento peggiore per il cambiamento radicale dei fondamenti della nostra democrazia(…) é mio dovere nell’ambito dei miei poteri costituzionali, di fare tutto il possibile per evitare di lanciare falsi segnali alle istituzioni finanziarie agli investitori e ai mercati” .

Anibal Cavaco Silva sostiene che ‘conservatori’ debbano continuare a governare, anche se in minoranza, per soddisfare Bruxelles e placare i mercati finanziari esteri la democrazia quindi deve restare in secondo piano e lasciare il passo all’imperativo più alto, costituito dalle regole europee e dall’adesione all’euro.

troika poprtuga
La sua decisione ha bloccato un movimento di rottura con le politiche di austeritá della Troika che hanno fatto regredire l’economia dal paese al livello del 2004 con un costo sociale altissimo.
Il voto alle elezioni legislative è il risultato di questo bilancio.

Ma la classe dirigente portoghese, servile verso le “istituzioni” europee, ha deciso di non tenerne conto.
Questa decisione costituisceun colpo di stato nei riguardi della Costituzione portoghese, una prima affermazione istituzionale dell’interdizione per gli avversari della Nato di entrare in un Governo dell’ Unione e Europea.

Essa attesta che il principio della “Gladio” non é morto con la fine dell’Unione Sovietica

*In parte tradotto da VoltaireNet- Foto testata articolo courtesy M5S

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>