Bonomi: Fai Schifo!

 

confindustria

La società della cura contro il Far West di Bonomi

Marco Bersani -Attac Italia

Si dice che ami le immersioni davanti alle più belle isole del mondo, la musica degli anni ’80, la buona tavola e le visioni in anteprima dei film in uscita, ma la vera passione di Carlo Bonomi (un ossimoro per cognome), presidente di Confindustria, sembra il disprezzo per i poveri che non perde occasione per esternare.

Ha ribattezzato l’Italia “Sussidistan”, gridando a squarciagola che nei decreti del Governo c’è solo denaro a pioggia per sussidiare i poveri e nulla per le imprese, “le uniche che possono rilanciare l’economia”.

Bonomi sa che, in questa fase di estesa capacità produttiva inutilizzata, dovuta ai mesi di lockdown, nessuna impresa si azzarderebbe a investire o anche solo a tornare alla produzione pre-Covid, oltre ad essere consapevole che, essendo aumentata esponenzialmente la povertà nel Paese, si è proporzionalmente ridotta la fascia di popolazione con capacità d’acquisto.

Infatti, non chiede piani industriali strategici -per esempio, una radicale trasformazione ecologica della produzione alimentare, manifatturiera, delle reti energetiche e infrastrutturali- ma solo che tutti i soldi a disposizione vadano alle imprese, e più precisamente -data la difficoltà ad investire- ai dividendi degli azionisti.

Ma corrisponde a realtà l’analisi di Bonomi? Guardando i dati non si direbbe proprio: dei 112 miliardi messi a disposizione dal governo per contrastare gli effetti economico-sociali dell’epidemia, alle imprese in senso stretto è andato il 48%, pari a 53 miliardi, sotto forma di agevolazioni ed esenzioni fiscali, contributi a fondo perduto e garanzie pubbliche ai finanziamenti bancari. Se ai sostegni diretti aggiungiamo anche quelli indiretti, la cifra sale a 67 miliardi, ovvero il 60% del complessivo stanziato. Se, infine, calcoliamo anche i 44 miliardi per il Fondo patrimonio della Cassa Depositi e Prestiti, che ha il compito di ricapitalizzare aziende di grandi dimensioni in difficoltà, il quadro diviene ancor più netto: siamo di fronte al più classico “chiagne e fotte”, la vera cifra della cultura d’impresa di questo Paese.

Non contento, il prode Bonomi si è cimentato su un tema ben conosciuto nella corte dei poteri dominanti: le tasse.

continua qui: https://www.attac-italia.org/la-societa-della-cura-contro-il-far-west-di-bonomi/


Marco Bersani
5×1000 ad Attac! CF 91223590372

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>